lunedì 22 febbraio 2016

Messaggio del Dio Thoth

CODEX ATLANTIS
 terza lectio

Messaggio del Dio Thoth
“Il viaggio nel cristallo rappresenta una tappa importante della vostra istruzione.

Il viaggio nel cristallo ialino non va sottovalutato, perché significa entrare direttamente nella potenza, nella conoscenza e nell’osservazione.

La lezione di oggi è una lezione dedicata proprio all’osservazione.

Quando entrate in un cristallo ialino entrate nei mondi:
nei mondi antichi, nei mondi del presente e anche nei mondi del futuro,
e poiché il cristallo è pura vibrazione, anche voi alzate la vostra vibrazione,
e il vostro livello energetico sale accordandosi all’armonia dell’8, del numero otto.

Ciò che è importante fare è mantenere il contatto con un cristallo,
poiché come sapete i cristalli sono dei conduttori di informazione,
e nel momento che entrate in sintonia con essi,
potete trovare delle strade preferenziali per essere sostenuti ed incoraggiati.

I cristalli sono degli armonizzatori, dei quali non dovete abusare,
ma imparare il collegamento fraterno con la loro essenza.

Attraverso il cristallo è più facile collegarsi anche con me,
poiché il cristallo mantiene la memoria della mia essenza,
e, come una radio, getta un ponte tra la mia essenza e la vostra,
e il collegamento è più forte e più duraturo.

Fili d’argento e d’oro che vi legano a me:
nell’amore, nella sapienza e nella saggezza.

L’età dell’oro è un’età interiore:
è inutile cercare fuori quello che c’è dentro,
ma ciò che c’è dentro va portato alla luce,
e solo scavando e riscavando si porta alla luce ciò che è nascosto.

Io vi benedico e vi dico: andate in pace. Sono Thoth”.


Surabhi,  sabato 16 gennaio 2016 

Google+ Followers

Google+ Badge