giovedì 13 aprile 2017

Draghi e Unicorni




E ringraziamo i Draghi e gli Unicorni che sono stati con noi questa sera, accompagnati dalle loro Divinità.
In particolare c’è stata la presenza della Divinità dell’Unicorno,
perché l’Unicorno raramente si sposta da solo, ma si muove accompagnato dal suo mondo fatato, che lo protegge energeticamente dalle influenze esterne.

L’Unicorno è troppo delicato per entrare i contatto con tutti gli umani non perché tema,
ma semplicemente perché la sua energia di vibrazione, così forte, è in contrasto con le energie più spesse, più carnali.
In questo sta la delicatezza dell’Unicorno che, al contrario, è un animale forte, potente e indistruttibile.

L’Unicorno potenzia le nostre capacità di visione, le capacità di connessione,
e restare in connessione con Lui significa attingere ai mondi superiori con maggior facilità, maggior versatilità.

Potremmo definirla un’autostrada, una via preferenziale, una via limpida, cristallina, anche nel sentire e nell'agire; una via del cuore, dove ogni energia che viene messa in atto e in contatto con l’Unicorno, confluisce nel Tempio.

Il Tempio si alimenta delle energie sottili, delle energie coscienti, delle energie di Luce.
L’Unicorno è un tramite tra il mondo del materiale, il mondo dei Maestri e delle Gerarchie Angeliche.

E’ come un passaggio, un passaggio di Luce.

Così come il Drago porta l’energia nell’incarnazione con tutta la sua forza e la sua potenza, così l’Unicorno porta la sua energia nelle liberazione, nell’evoluzione dell’anima.
Andate in pace e alimentate il Vostro cuore.



Surabhi, giovedì 30 marzo 2017

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Google+ Followers

Google+ Badge