martedì 31 marzo 2015

Equinozio di Primavera - Ostara e Assemblea degli Angeli



Ringraziamo gli Angeli che sono stati con noi e che ci hanno accompagnato in questo percorso, e la Dea, che è sempre presente nei nostri riti e nelle nostre esperienze.

E in questo cerchio si stanno disponendo tutti gli Angeli con cui siamo entrati in contatto
e dietro alle nostre spalle, come sempre, l’Angelo Custode e, al centro, la Dea.

E gli Angeli co-piloti ci dicono:
Fate tesoro di questa esperienza, che nella sua dolcezza vi ha accompagnato e ha sollecitato le vostre capacità più nascoste, il vostro coraggio e la vostra fiducia, il vostro discernimento.

Noi affianchiamo il vostro Angelo e siamo sempre pronti ad aiutarvi a prendere le decisioni migliori, aiutarvi a risolvere situazioni che vi sembrano irrisolvibili,
aiutarvi a vedere lontano, senza giudizio e pregiudizi.

Questo è il momento di cambiare, di contattare una vibrazione diversa,
perché mai come in questo periodo si è aperta per tutti voi una grande occasione di crescita, un’amorevole sollecitazione affinché non vi disperdiate durante il cammino,
un cammino non sempre facile ma nel quale potete sviluppare la fiducia, l’amore, la comprensione.

E questo è il momento di perdonare:
perdonare voi stesse e perdonare gli altri, poiché il perdono è uno dei perni sui quali si basa la crescita, sul quale si basa la trasformazione ed il cambiamento;
il perdono addolcisce i vostri cuori, eleva le vostre anime, pulisce i vostri pensieri.
E’ un momento di contatto con se stessi,
perché il perdono lenisce i vostri cuori più che quelli di chi vi ha offeso,
di chi vi ha deluso, di chi vi ha tradito.
Il perdono è il primo grande atto d’amore, di comprensione.

Così, in questo irripetibile magico momento,
in questa meravigliosa occasione che si presenta noi vi garantiamo tutto il nostro sostegno, tutto il nostro amore, tutta la nostra comprensione e vi chiediamo solo di affidarvi e di lasciar fluire”.

E al centro la Madre dentro una grande colonna luminosa che ci dice:
Noi siamo la faccia della stessa medaglia, tutti uniti, tutte insieme.
Insieme siete potenti ,invincibili, inarrestabili.
E la benedizione scenda su di voi”.


Surabhi, 21 Marzo 2015

giovedì 26 marzo 2015

Una piccola anteprima della mia ultima fatica:
Spazio Acqua - La Magia dell'intuizione

L'ELEMENTO ACQUA
L'acqua che risana

Io sono l'Acqua. La matrice di ogni essere vivente. Sono la vita prima della vita, l’aspetto femminile della vita e rispecchio la natura della tua anima.
Fonderti con me ti aiuta ad accelerare il processo di trasformazione e viaggiare sul sentiero della consapevolezza. Perché io sono fluida, adattabile ma anche potente e rigeneratrice e spazzo via ciò che è inutile o che va rinnovato. Affidati all’acqua per trovare la Pace.”

L'Acqua è una elemento fondamentale per tutti gli esseri viventi. Senza Acqua, non c'è vita. 
La sua gestione è di importanza fondamentale e vitale perché è il componente più importante del corpo di tutti gli organismi: elemento chiave del metabolismo corporeo e delle strutture cellulari.
Ed è proprio nell'acqua che circa 4 miliardi di anni fa si sono sviluppate le prime forme di vita.
Il suo simbolo è un triangolo equilatero con la punta rivol­ta verso il basso, ma anche la coppa e le piccole onde la rappresentano................................................

domenica 22 marzo 2015

La spada

Kamael, Signore del Karma
E si sta formando una potente colonna rossa,
e questa colonna prende la forma di un mantello,
e in questo mantello c’è una spada .

E Kamael dice:
vedete, questa spada non è per dividere, ma per togliere:
per togliere i pregiudizi,
per togliere le trappole della mente,
per togliere i disaccordi.

Togliere significa portare sempre di più allo scoperto l’essenza pura.

Osservare è una capacità del togliere.

Voi non dovete dividere ma unire:
unire tutti i vostri corpi, perché solo così potrete essere tutt’uno; (*)
unire i vostri pensieri, 'che solo così potrete direzionare,
unirvi al Tutto, 'che solo così potrete crescere.

C’è amore nella forza,
c’è amore nel coraggio,
c’è amore nella determinazione:
ognuno di voi può mettere in atto queste qualità per portare avanti il proprio cammino
nella saggezza, nella sapienza e nella ricerca.

Siate giusti, onesti, corretti,
e date a voi stessi ciò che la vostra anima si merita:
attenzione, sostegno rispetto.

Kamael porta la Sua Luce su di voi e vi dice:
andate in pace.

(*) corpo fisico e corpi energetici

Surabhi, lunedì 16 marzo 2015
serata delle Gerarchie Celesti. Dedicata all'Arcangelo Kamael

sabato 21 marzo 2015

eclisse


Iside passa con il suo manto blu, intessuto di fili d'argento e di rivoli d'acqua che brillano e scintillano e tende le sue bianche braccia verso Ra che si abbandona alla richiesta di fusione. Ra, lascia il passo a Iside che lo copre con il suo mantello e forte è la tentazione di abbandonarsi al suo morbido abbraccio: abbandonarsi all'oblio, lasciarsi sopraffare dal sogno che Iside porta con sé al suo passaggio.
Ma la Legge Cosmogonica ha il sopravvento.
Così Iside passa e Ra non la ferma. La guarda passare ed insieme a Lei passa il desiderio d'oblio. Ra, reintegrato nella sua originale funzione, ritorna vittorioso a brillare in un ciclo di vita e morte che non ha fine né principio.
Semplicemente E'

martedì 17 marzo 2015

in attesa dell'eclissi

17 marzo 2015
in attesa dell'eclissi

E di nuovo ti diciamo benvenuta nell'attesa dell'eclissi che altro non è se non attivare una consapevolezza ancora maggiore nell'animo di tutti coloro che faticosamente si preparano per una ulteriore crescita.
La crescita non è mai finita, la vostra crescita finisce quando abbandonerete il corpo e vi affiderete all'energia Universale. Lì si farà il bilancio di questa vostra vita e vi preparerete per nuovi obiettivi. Non prima.

MA L'ECLISSI È UNA PICCOLA MORTE. Il sole sembra spegnersi e la Terra rientrare nel suo alveo per riconoscere che la potenza del sole è necessaria. E anche voi donne lunari siete chiamate a riconoscere questo potere. E nel momento che anche solo per poco, questo potere si affievolisce, ecco che la coscienza prende ancora più consapevolezza perché la Luce sotto tutte le sue forme è indispensabile. Luce uguale illuminazione. Luce uguale calore. Luce uguale amore. La luna passa con il suo velo dell'illusione e per un attimo sembra averla vinta sulla Luce potente ma ecco che si mette in atto una resurrezione ancora più potente. E' in quel momento che la consapevolezza trova il suo spazio e dubbi, ansie, illusioni possono venire spazzate via. Sì, amata, l'eclissi è come una ventata di nuovo. Una ventata potente alla quale non c'è riparo. Esposti, volenti o nolenti, alla forza dell'eclissi, non sarete più gli stessi. Nessuno di voi. La potenza dell'eclissi accelera qualsiasi processo in atto. Ma attenzione questo acceleratore agisce nel bene e nel male. Se punterete l'attenzione sui vostri dolori, sui vostri desideri inutili, sulle vostre illusioni, la forza dell'eclissi agirà come una centrifuga. Ma se porterete la vostra attenzione sull'amore, la comprensione e la fiducia, la potenza dell'eclissi agirà come un'esplosione e vi proietterà in un mondo nuovo. Nuovi modi di agire, nuovi obiettivi, nuovi atteggiamenti.
Io, Divina Reggente delle eclissi solari, pongo tutti voi sotto il mio mantello per portarvi sostegno ed amore. Abbiate fiducia in questo potente processo.


Canalizzato da surabhi


nota 17 marzo 2015 = 17+3+2+1+5 = 19 = 1 = l'inizio o il nuovo inizio

domenica 8 marzo 2015

Grande Madre, Divina Madre

E la Dea benedice in modo particolare coloro che hanno offerto il cibo,
perché il cibo non è semplicemente il nutrimento del corpo:
nel cibo è racchiusa l’oblazione, l’accudimento, il donare.

Quando preparate del cibo con consapevolezza,
in questo cibo lasciate la vostra impronta,
ponete dentro di esso il vostro amore, la vostra dedizione, e persino il vostro sapere,
quella saggezza che vi arriva dall’esperienza, quel capire, quel comprendere.

Nel cibo c’è persino il perdono.

Il cibo, prima di essere messo sulla tavola, è un’idea, un’energia, un pensiero,
e quando viene condiviso, porta a tutti coloro che lo stanno condividendo
questa energia d’amore, questa intenzione, questa profondità,
e di nuovo il cibo è un compito fondamentale del femminile,
perché è dal femminile che deriva il nutrimento,
è dal femminile che tutto si diffonde e persino si dissolve,
in un ciclo continuo, in un divenire, in un trasformarsi.

E di nuovo il cibo è un pensiero, un’intenzione, un’energia,
si concretizza per entrare nei vostri corpi e portare quell’incremento
che aiuta il corpo a restare in equilibrio.

Il cibo è una magia,
la magia che le donne operano ogni giorno della loro vita senza interruzione,
ma questa magia è anche la magia del cibo che viene offerta attraverso le parole, attraverso gli atti, attraverso le intuizioni,
perché le intuizioni aprono solo il cibo per l’anima.

Così, come vedete, una cosa banale porta dentro di sé tutta la grandezza del creato,
porta dentro di sé la forza, il coraggio, la verità, l’unione, persino il sacrificio.

E il cibo ancora è il cibo del divino:
Io sono il vostro cibo, voi vi cibate di me, e quando mantenete il contatto con me,
Io vi nutro con amore, con compassione, con attenzione.
Io sono la Madre, Io sono la Dea,
e pongo le mie mani sul vostro capo per benedirvi e dirvi:
Andate in pace, nella forza del femminile completo, amorevole e potente.



Surabhi, giovedì 26 febbraio 2015


 

Google+ Followers

Google+ Badge