domenica 17 agosto 2014

Arcangelo Hesediel sull'informazione e la comunicazione


Messaggio dell’Arcangelo Hesediel
E all’interno di questo cerchio si sta formando un’intensa colonna viola,
con degli sprazzi dorati, ed è la potenza dell’Arcangelo Hesediel, che è ancora qui con noi
e che ha ascoltato anche la nostra ultima parte di discussione.

E sorride divertito, perché, mi sta dicendo, che è inutile contrastare il progresso:
il progresso va accettato e alchemizzato.

La parola “progresso” ha per ognuno di voi un significato differente,
per coloro che hanno sperimentato l’assenza della comunicazione,
i mezzi di comunicazione sono ancora sorprendenti, innovativi, incuriosenti;
per coloro che sono nati con i mezzi di comunicazione, sono dati per scontati,
e è questo il significato che loro attribuiscono all’andare oltre, ma ci sono ancora larghe fette di popolazione di diversi paesi che non sono esposti alla comunicazione.

La comunicazione è un servizio per la comunità, poiché consente di far passare opinioni, informazioni, notizie alle quali altrimenti sarebbe difficile accedere.

Purtroppo l’animo umano, nella sua incostanza, spesso si carica in maniera esagerata
di informazione, comunicazione, notizie perché l’animo umano è affamato
e sente la necessità di riempire un vuoto attraverso gli strumenti che possiede.

Gli strumenti in sé non sono né cattivi né buoni, sono semplicemente degli strumenti:
sta alla vostra coscienza e alla vostra determinazione di gestirli nel modo più consono per voi.

L’Arcangelo vi benedice e vi dice: andate in pace.

martedì, 5 agosto 2014 

Prova a scomporre la parola informazione
in-forma – azione

potresti notare che il suffisso in- significa qualcosa da interiorizzare. Se mantieni la parola completa avrai in-formazione. Cioè qualcosa che si può interiorizzare per consentire la “formazione”, cioè l'istruzione.i.
Se invece la didividi ulteriormente in-forma-azione: ti dice che è un'azione che passa attraverso la forma poter essere interiorizzata.
Ecco perchè la forma è così determinante per l'istruzione degli individui. Perché senza in-formazione non c'è possibilità di elaborazione. Anche i testi più antichi erano testi di in-formazione ( come la Bibbia) perché passavano concetti fondamentali e anche regole di vita.

Non è importante quale forma prenda l'informazione, la tecnologia avanzata porta maggior facilità di formazione. Ed anche nei più piccoli e direste voi più poveri elaborati possono nascondersi piccoli, brevi messaggi fondamentali. Dovete solo osservare e non giudicare.

Da dove pensate che venga la tecnologia? Questa nuova abilità di diffusione? Viene, come tutto quanto è avvenuto nei secoli scorsi, attraverso impulsi inviati a persone/individui preposti alla crescita umana da forme avanzate/elevate per consentirvi un ulteriore passo nella conoscenza e nell'elevazione spirituale che si forma attraverso la conoscenza allargata di ogni fenomeno.

Ecco perché l'in-formazione è così importante: senza informazione non c'è conoscenza, senza conoscenza non c'è elevazione.

Non giudicate i mezzi che vi vengono offerti ma godete delle possibilità che vi offrono senza abusarne. Le menti dei vostri figli sono aperte, in grado di discernernere e di scegliere selettivamente.

Il sistema informativo sta nella via di mezzo. E' un contenitore. Sta a voi scegliere i contenuti non giudicando ma osservando e capitalizzando ciò che a voi serve per crescere.
Separate le informazioni e restate nell'in-formazione.
Andate in pace.

6 agosto 2014
 

Messaggio di Hathor


Messaggio di Hathor

E ringraziamo i Maestri e le Guide che sono state con noi e che ci hanno consentito di accedere ad un’energia potente di guarigione, purificazione di espansione anche.
E Hathor sta dicendo che ogni volta che ci connettiamo con la musica sotto forma di preghiera,
come i mantra o anche le preghiere di tutte le religioni, noi mandiamo verso l’alto i nostri obiettivi, i nostri desideri, le nostre richieste di perdono, di aiuto e di sostegno.

Quando utilizziamo la preghiera si forma una potente colonna di luce,
che passa le dimensioni per mettersi in contatto.

Quando utilizziamo la preghiera in musica, questo contatto è molto più potente .

Immaginate, mi dice, un’enorme colonna incandescente,
una sorta di colonna di fuoco bianco,
un fuoco che non brucia, ma che porta dentro di sé tutta la potenza che le vostre intenzioni
hanno dato alla preghiera cantata.

Più c’è consapevolezza in quello che fate cantando più questo canto diventa un’offerta,
un’offerta al Divino, in quell’offerta vi annullate,
e vi annullate nella fiducia, nella consapevolezza,
e nel sapere che siete tutt’uno con le dimensioni più alte.

Questa forza, questa potenza, vi consente di attivare una capacità di guarigione
e di armonizzazione, che va ben oltre le vostre persone fisiche.

In questa colonna incandescente sta tutto ciò di cui volete liberarvi,
ma anche tutto ciò che volete attivare,
e ritorna, sotto forma di benedizione.

Quella che voi chiamate benedizione, non è solo un gesto, ma è un’attivazione vera e propria che entra nel profondo e muove e sostiene i vostri obiettivi attraverso le parole e attraverso gli atti;
anche l’ispirazione è una benedizione che entra nel profondo di ognuno di voi per attivare nuove idee nuovi comportamenti nuovi modi di essere.

Questa sera la benedizione è potente, definita e precisa.
È come un raggio potentissimo che tocca i vostri cuori e libera la vostra mente
dai condizionamenti, dalle ipocrisie, e vi aiuta a cambiare nel profondo.

Io sono Hathor, e vi dico: andate in pace

Got Atam Salem


Surabhi

Serata dedicata ai Mantra - martedì 29 luglio 2014

Le Donne della Dea

E la Dea dice: benvenute nel mio giardino.

Ben ritrovate a coloro che sono già entrate in connessione con me,
e benvenute alle due novizie che oggi sono entrate per la prima volta nel mio giardino.

Il cielo brilla dei miei simboli e contemporaneamente potete ammirare:
la Luna crescente, la Luna piena e la Luna calante.
E la Luna nuova in opposto.

Perché esse sono sempre presenti laddove io sono.

Io sono la Vergine, la Madre, la Saggia.

E onoro il passare delle stagioni, il passare del tempo.

Ma nel tempo si formano le emozioni più profonde,
il contatto con me, il contatto con il mio amore,
con la mia protezione, con la mia compassione.

Affidatevi a me, chiedete, lasciate che la mia energia si fonda con la vostra.

Perché ogni volta che le nostre energie si fondono
noi siamo tutt’uno: io sono voi e voi siete me.

Voi, nel vostro femminile più profondo, siete il mio specchio.

Ognuna è una parte di me secondo il suo tempo.

Quella di oggi non è stata solo una rappresentazione,
quella di oggi è stato il calarsi  nella consapevolezza del vostro cammino:
l’inizio, il centro e il cambiamento.

Questo è ciò che io vi porto con la mia energia.

Chi ha percorso un lungo cammino ha sperimentato tutte le fasi dell’evoluzione del femminile;
chi è all’inizio sta connettendo la sua energia con la mia,
perché le porte della vita si spalancano davanti a lei;
chi sta centro è nel pieno della sua fioritura
e di questo deve esserne orgogliosa e felice.

Chiamatemi con tanti nomi.

Io sono la Dea,
e a seconda del nome vi porto le mie qualità,
e a seconda del nome che mi date intervengo con quelle qualità,
per supportare le vostre richieste.

Amatemi come io vi amo,
onoratemi come io vi onoro,
servitemi come io vi servo.

Io sono la Luna, io sono la Dea.

Io sono Colei che abita il tempo,
che viene dalla notte dei tempi ed è proiettata nel futuro,
nel futuro di ognuno di voi,
e nel futuro del mondo.

Come si semina e si raccoglie.

Protetti dal mio mantello si è in pace e in armonia.

Figlie, Madri, Sagge.

Tutte sotto il mio mantello,
tutte sotto  la mia energia e la mia forza.

Vi benedico e vi dico: andate in pace.

Sabato, 20 Aprile 2013 

Ares - la spirale degli Dei


Messaggio di Ares

Come direste voi vi abbiamo dato qualche minuto di ricreazione,
perché, come giustamente avete osservato, l’energia è particolarmente forte questa sera
ed è forte per insegnarvi a mantenere centratura, armonizzazione e discernimento.

A volte, come ben sapete, anche le serate più semplici sono ricche di energie, ricche di nutrimento, e questa sera ciò che è accaduto è stato molto importante, poiché in modi diversi vi sono state indicate delle strade.

Di queste strade vedrete l’andamento, la direzione nel tempo,
scoprirete passo dopo passo dove la vostra strada vi porta,
una strada singola, personale e regolata da obiettivi
che la vostra anima conosce e a volte voi intravedete .

Ogni cosa ha un ritmo come la musica, come il tempo,
che deve accordarsi con il vostro ritmo interiore, e questa è un’altra lezione.

Armonizzarsi con il proprio ritmo interiore significa trovare una comprensione diversa di ciò che vi anima e ciò che vi spinge distintamente in una certa direzione.

La fiducia, come facevate notare, è importante in questo processo,
poiché fiducia significa assenza di paura,
fiducia significa lasciare andare,
fiducia significa partecipare ad un processo di cambiamento e di rinnovamento continuo.
Non c’è tempo per fermarsi, c’è tempo solo per andare avanti.

Anche nel tempo del raccolto c’è una spinta in avanti,
poiché così è il bioritmo vitale,
non c’è fermata, la fermata è solo nella vostra testa.

Poiché anche quando vi sembra di essere fermi,
in realtà c’è un processo che è iniziato, che continua il suo percorso.
Ares vi saluta e vi incoraggia a continuare.

Andate in pace.


Surabhi, giovedì 19 giugno 2014

Google+ Followers

Google+ Badge